martedì 16 ottobre 2018

IL PUBBLICO










LA PERFORMANCE


           CARLA BERTOLA                   ALBERTO VITACCHIO

   PERFORMANCE 
      OMAGGIO A MARIA PIA

                              LUI  LEI






LA MOSTRA













lunedì 15 ottobre 2018

MARIA PIA FANNA RONCORONI - MOSTRA PERSONALE . GIORNATA DEL CONTEMPORANEO A.M.A.C.I. 13 OTTOBRE 2018

      OMAGGIO ALLA GRANDE ARTISTA








I POETI PERFORMERS INTERNAZIONALI
      CARLA BERTOLA e 
                ALBERTO VITACCHIO
 LA RICORDERANNO CON LA PERFORMANCE
                       
                             LUI  LEI



domenica 7 ottobre 2018

GLI ARTISTI










PAOLO BOTTARI - LIVORNO - ITALIA




INVESTIRE IN ARTE







Paolo Bottari nasce a Livorno (Italia) nel 1948. Dopo esperienze pittoriche (1968-1974) orienta il suo lavoro verso ricerche oggettuali (1975-1995) che si dipanano per lunghi cicli di sperimentazione, i quali hanno ad oggetto tematiche esistenziali e coesistenziali. Nel corso di tali ricerche ha inizio l'attività performativa, che tuttora prosegue intersecandosi con esperienze installative e multimediali. Insieme con Mauro Andreani progetta e realizza (2011-2017) una serie di operazioni visivo-comportamentali (Tespi – L'infinito e la storia – Stelle del Varietà) finalizzate, tra l'altro, al recupero di un rapporto concreto e fecondo tra la ricerca artistica ed un pubblico non più limitato agli addetti ai lavori, bensì potenzialmente esteso all'intera società. Di tali operazioni e delle motivazioni che le animano è dato conto nel libro Trilogia Popolare, edito nel 2014 dalla Libera Accademia degli Inutili. E’ tra i fondatori del Movimento Zerotre per l'Arte Effimera


MICHELA MONTRASIO - MONZA - ITALIA


DECADENZA












Michela Montrasio, nata a Monza nel 1960, si è laureata in Lettere con indirizzo artistico. Ha iniziato, nei primi anni ’80, a studiare danza e dal 1986 partecipa a numerose rassegne e manifestazioni artistiche come danzatrice e performer. Dal 1985 al 1997 ha fatto attivamente parte della redazione della rivista di dinamiche culturali “Harta”. Il suo interesse si è andato sempre più spostando nel campo della performance e delle arti visive (video, fotografia, installazioni) e della loro interazione. L’approfondimento sullo studio del corpo e del movimento l’hanno avvicinata a pratiche di ricerca di un linguaggio autentico, come la Danzaterapia, la Danza Sensibile di Claude Coldy e la danza butoh. L’azione corporea e l’attività artistica sono sempre state legate alla dimensione psichica, interiore, come percorso di autoconoscenza e di scoperta di sé. Oggi la sua ricerca artistica è nel contempo espressione di memorie collettive, di dinamiche socioculturali contemporanee e opportunità di agire contenuti personali esistenziali profondi, così da innescare processi trasformativi-evolutivi di sé. Vive e lavora a Monza, dove svolge la sua attività di danzaterapeuta e di docente di lettere.