lunedì 15 ottobre 2018

MARIA PIA FANNA RONCORONI - MOSTRA PERSONALE . GIORNATA DEL CONTEMPORANEO A.M.A.C.I. 13 OTTOBRE 2018

      OMAGGIO ALLA GRANDE ARTISTA








I POETI PERFORMERS INTERNAZIONALI
      CARLA BERTOLA e 
                ALBERTO VITACCHIO
 LA RICORDERANNO CON LA PERFORMANCE
                       
                             LUI  LEI



domenica 7 ottobre 2018

GLI ARTISTI










PAOLO BOTTARI - LIVORNO - ITALIA




INVESTIRE IN ARTE







Paolo Bottari nasce a Livorno (Italia) nel 1948. Dopo esperienze pittoriche (1968-1974) orienta il suo lavoro verso ricerche oggettuali (1975-1995) che si dipanano per lunghi cicli di sperimentazione, i quali hanno ad oggetto tematiche esistenziali e coesistenziali. Nel corso di tali ricerche ha inizio l'attività performativa, che tuttora prosegue intersecandosi con esperienze installative e multimediali. Insieme con Mauro Andreani progetta e realizza (2011-2017) una serie di operazioni visivo-comportamentali (Tespi – L'infinito e la storia – Stelle del Varietà) finalizzate, tra l'altro, al recupero di un rapporto concreto e fecondo tra la ricerca artistica ed un pubblico non più limitato agli addetti ai lavori, bensì potenzialmente esteso all'intera società. Di tali operazioni e delle motivazioni che le animano è dato conto nel libro Trilogia Popolare, edito nel 2014 dalla Libera Accademia degli Inutili. E’ tra i fondatori del Movimento Zerotre per l'Arte Effimera


MICHELA MONTRASIO - MONZA - ITALIA


DECADENZA












Michela Montrasio, nata a Monza nel 1960, si è laureata in Lettere con indirizzo artistico. Ha iniziato, nei primi anni ’80, a studiare danza e dal 1986 partecipa a numerose rassegne e manifestazioni artistiche come danzatrice e performer. Dal 1985 al 1997 ha fatto attivamente parte della redazione della rivista di dinamiche culturali “Harta”. Il suo interesse si è andato sempre più spostando nel campo della performance e delle arti visive (video, fotografia, installazioni) e della loro interazione. L’approfondimento sullo studio del corpo e del movimento l’hanno avvicinata a pratiche di ricerca di un linguaggio autentico, come la Danzaterapia, la Danza Sensibile di Claude Coldy e la danza butoh. L’azione corporea e l’attività artistica sono sempre state legate alla dimensione psichica, interiore, come percorso di autoconoscenza e di scoperta di sé. Oggi la sua ricerca artistica è nel contempo espressione di memorie collettive, di dinamiche socioculturali contemporanee e opportunità di agire contenuti personali esistenziali profondi, così da innescare processi trasformativi-evolutivi di sé. Vive e lavora a Monza, dove svolge la sua attività di danzaterapeuta e di docente di lettere.

MELARANCE - MARITE' BORTOLETTO - MILANO - ITALIA



VERSO LA LUCE









Melarance - Marite' Bortoletto - Silvia Martini - Micaela Spinazze pur provenendo da esperienze diverse si incontrano nel percorso formativo in MusicArTerapia nella Globalità dei Linguaggi, iniziano a collaborare nell’ambito artistico nel 2007 partecipando alla 52° Biennale di Venezia all’interno dell’evento “ Joseph Beuys Difesa della Natura The Living Sculture Kassel 1977, Venezia 2007”, curato da Lucrezia De Domizio Durini. Continuano da allora le loro collaborazioni in ambito artistico e sociale, spesso con performance in cui possono comparire in trio o in duo intercambiabile, sempre unite da un pensiero comune. Significative le performance nel giugno 2015 al 5° Free International Forum a Bolognano curato da Lucrezia De Domizio Durini In Felt Action e Quinta Essentia Nel novembre 2015 a Parigi alla Maison d’Italie all’evento “Pour ne pas oublier Joseph Beuys” con la performance Ensamble Nel luglio 2016 sono a Bolognano all’evento Bolognano Visionnaire con la performance InContro,, riproposta in seguito al castello di Poppi per l’evento Poppi Deposito d’Arte (settembre 2016), alla Cavallerizza Torino per l’evento HERE X2017(maggio 2017). Nel giugno 2017 partecipano a Viadana a Perfomedia 2017 con la performance Triunità, con il nome di Gruppo BO-MA-SPI


MAURO ANDREANI E PAOLO BOTTARI - ARTISTI PARALLELI - LIVORNO - ITALIA



STELLE DEL VARIETA'







MAURO ANDREANI - LIVORNO - ITALIA


NELL' ATTESA










Mauro Andreani è nato nel 1947 . Artista visivo-comportamentale la cui attività creativa ha inizio alla fine degli anni Sessanta con la pittura, poi si sviluppa con esperienze installative, multimediali e performative, consumate secondo linee di ricerca che da sempre sono materiale di riflessione e d’indagine nelle problematiche relative al rapporto, tra le cose della vita e quelle dell’arte, considerata, quest’ultima, mezzo di cui l’uomo può disporre per cercare indizi sul senso stesso dell’esistenza. Ha denominato “Progetto uomo” il complesso di esperienze comportamentali (molto spesso accompagnate da video) che da oltre un trentennio vive direttamente col corpo, impegnato in azioni di confronto/scontro con situazioni sempre alludenti alle contraddizioni oggetto della sua indagine, dunque all’intelligenza ed alla rinuncia ad esercitarla, al desiderio di percorrere liberi itinerari che si rivelano poi fatalmente circolari e perciò chiusi in se stessi oppure destinati a trovare inattesa e ineludibile conclusione in prossimità di un invalicabile confine.